Programma-I-ENDO-Matrix-2018-1

Endo Matrix

OBIETTIVO DEL CORSO

La filosofia di lavoro I ENDO cresce in fede a principi di Micro-Odontoiatria ed Endodonzia Clinica. L’obiettivo del Corso I

ENDO MATRIX è costruire la matrice del pensare endodontico. I ENDO MATRIX è educazione alla diagnosi, all’

elaborazione delle strategie operative più opportune per i singoli casi clinici, alla costruzione di piani di trattamento

interdisciplinari corretti. Il controllo microbiologico dei sistemi dei canali radicolari e la preservazione della struttura dentaria

diverranno targets sinergici nei nostri trattamenti. Il successo perseguito sarà a breve (predicibilità nella risoluzione e nella

prevenzione dell’infezione endodontica) e a lungo (affidabilità biomeccanica delle soluzioni restaurative e riabilitative postendodontiche)

termine. Il corso si prefigge di assicurare un’adeguata conoscenza teorica ed applicata dei momenti operativi

fondamentali del trattamento endodontico (cavità d’ accesso, sagomatura, detersione ed otturazione dei sistemi canalari). I

Neolaureati e i Neofiti potranno avvicinarsi rapidamente all’Endodonzia, perseguendo alta predicibilità di risultati tecnici e

clinici. Gli Operatori esperti potranno perfezionare e/o rivedere il proprio approccio all’Endodonzia, assimilando i principi

esclusivi della frame-technique, dello smart shaping, della surface & deep disinfection, della restaurativa post-endodontica

biomeccanicamente guidata, della MicroOdontoiatria. La priorità sarà sempre assegnata al momento pratico (su simulatori in

plastica e denti naturali estratti). I Corsisti potranno acquisire o migliorare manualità ed esperienza, accrescere il controllo e

la rapidità nell’utilizzo di tecniche e strumenti suggeriti, imparare a gestire correttamente e serenamente le emergenze

cliniche. Anche quest’anno un incontro sarà completamente dedicato ai ritrattamenti ortogradi con esercitazioni pratiche al

microscopio operatorio (disassembling, rimozione di ritenzioni endocanalari, ritrattamento dei canali radicolari, reperimento di

canali dimenticati, riparazione di perforazioni, superamento di gradini e rimozione di strumenti rotti).

SESSIONI PRATICHE

Sono state concepite due sessioni per incontro, e pensati momenti diversi delle sessioni pratiche in cui i discenti potranno

affrontare correttamente cavità d’accesso, sagomatura, detersione ed otturazione dello spazio endodontico, e maturare, con

metodo, curve di apprendimento efficaci nell’esecuzione dei ritrattamenti ortogradi. Ogni partecipante dovrà procurarsi denti

naturali estratti da utilizzare nel corso delle esercitazioni pratiche. I denti dovranno essere preventivamente sterilizzati e

conservati in soluzione fisiologica (non in formalina, ipoclorito o a secco), presentare cavità d’accesso correttamente

eseguite e canali sondabili al forame apicale con un k-file #10 (non sono consigliati terzi molari superiori o inferiori). I

denti estratti dovranno essere accompagnati da radiografie (una/due per dente) che evidenzino l’anatomia endodontica. Il

primo incontro necessiterà di denti con corone integre, per consentire nella sessione pratica l’esecuzione delle cavità d’

accesso.

P r o g r a m m a d e l C o r s o

PRIMO INCONTRO

ACCESSO AL SISTEMA DEI CANALI RADICOLARI: PRECISIONE, CONSERVATIVITA’ ED EFFICACIA

Sessione Teorica

• Gli ingrandimenti e l’illuminazione del campo operatorio in Endodonzia:

a) I sistemi ingrandenti galileiani e prismatici

b) Il microscopio operatorio

• Radiologia ed Endodonzia:

a) tecniche di esecuzione delle radiografie; utilizzo del cono lungo e dei centratori

b) errori comuni nell’esecuzione e nella interpretazione delle radiografie

c) sistemi di sviluppo ed archiviazione delle radiografie

d) la radiografia digitale e l’imaging 3D

e) CBCT (Cone Beam Computed Tomography) in Endodonzia: diagnosi, pianificazione e operatività clinica

• L’isolamento del campo operatorio:

a) la diga di gomma: strumentario e tecniche di posizionamento

• La cavità d’accesso e l’anatomia endodontica:

a) importanza di una corretta preparazione per il successo del trattamento endodontico

b) la FRAME TECHNIQUE

c) uso degli ultrasuoni nell’apertura e rifinitura della cavità di accesso (orifizi nascosti e rimozione

di calcificazioni)

• Tecniche di preparazione alla terapia endodontica: pretrattamento restaurativo conservativo, parodontale e ortodontico

Sessione Pratica

• Isolamento con la diga di gomma

• Esercitazioni di radiologia dentale alla poltrona (posizionamento dei dispositivi centratori per radiografie con e senza

diga)

• Esecuzione live (microscopio-videoripresa diretta-maxischermo) di cavità d’accesso (Relatore)

• Esercitazione di realizzazione delle cavità d’accesso con sistemi ingrandenti (Corsisti)

• Rifinitura delle cavità d’accesso con punte ultrasoniche

• Reperimento conservativo degli orifizi canalari (MB2, Mediano)

• Analisi critica al microscopio con discussione delle cavità d’accesso preparate dai partecipanti al corso.

SECONDO INCONTRO

OBIETTIVI BIOLOGICI E MECCANICI DELLA SAGOMATURA;

MACROIRRIGAZIONE E MICROIRRIGAZIONE DEL SISTEMA DEI CANALI RADICOLARI

Sessione Teorica

Microbiologia e sistemi dei canali radicolari: detersione e disinfezione dello spazio endodontico

• Trattamento endodontico in un’unica seduta e ruolo attuale della medicazione intermedia

• La dissoluzione dei tessuti organici

• Detersione/disinfezione superficiale e profonda

• Gli irriganti canalari e la sostantività

• Incidenti da estrusione periapicale di soluzioni di ipoclorito di sodio

• Irrigazione canalare a pressione positiva e negativa

• L’attivazione subsonica, sonica ed ultrasonica delle soluzioni irriganti

• Significatività del SAF (Self Adjusting File)

• Significatività del Laser e della PIPS (Photon Induced Photoacoustic Streaming)

Proprietà fisiche e limiti nella strumentazione dell’acciaio, del nichel-titanio e delle “nuove” leghe

• La standardizzazione degli strumenti endodontici: conicità ISO

• La rotazione continua e concetti di conicità aumentata, torque e velocità di rotazione

• Indicazioni e limiti della strumentazione meccanica in nichel-titanio: stress torsionale, fatica ciclica, rispetto dell’

anatomia originale del sistema dei canali radicolari

• Esplorazione e negoziazione dei canali radicolari

• Lunghezza di lavoro e localizzatori elettronici dell’apice

• Glide-path meccanico e manuale in acciaio

• Gauging apicale con strumenti manuali in nichel-titanio

• La preparazione dei canali radicolari e del terzo apicale con strumenti manuali in acciaio e nichel-titanio

Sessione Pratica

• Esercitazioni su denti naturali estratti e/o simulatori endodontici di:

a) determinazione e verifica della lunghezza di lavoro elettronica

b) realizzazione del glide-path con strumenti manuali in acciaio e rotanti in Ni-Ti

c) sagomatura dei canali radicolari e del terzo apicale con strumenti manuali in acciaio e nichel-titanio

TERZO INCONTRO

LA ROTAZIONE CONTINUA ASIMMETRICA E LE “NUOVE” LEGHE NITI

OTTURAZIONE CON RISCALDAMENTO EXTRAORALE DELLA GUTTAPERCA-CARRIER BASED SYSTEMS

Sessione Teorica

• Position Statement sulle moderne sistematiche per la sagomatura del SCR

• Significatività dei trattamenti termici delle leghe NiTi (M-wire, Controlled Memory, R-phase, Gold, Blue)

• Nuova progettualità e ingegneria nel disegno degli strumenti rotanti

• Evoluzione della sistematica Protaper Universal: Protaper Gold e Protaper Next

• La sagomatura del sistema dei canali radicolari: la rotazione continua asimmetrica

Principi biologici dell’otturazione endodontica

• I materiali da otturazione dello spazio endodontico: guttaperca e cementi;

• Otturazione canalare con sistematiche carrier-based;

• Indicazioni, vantaggi e svantaggi delle tecniche con carrier;

• Sistematiche con carrier in guttaperca cross-linked

Sessione Pratica

Esercitazioni su denti naturali estratti e/o simulatori endodontici di:

– sagomatura dei canali radicolari con strumenti Ni-Ti con rotazione continua asimmetrica e/o con strumenti in lega

Gold in rotazione continua (Protaper Next e/o Protaper Gold)

– otturazione endodontica con sistemi carrier-based (Thermafil, Guttacore e Guttacore Pink)

QUARTO INCONTRO

MOVIMENTO RECIPROCANTE

Sessione Teorica

• Rotazione alternata e movimento reciprocante

• Movimento TFA e TF Adaptive

• Position Statement sulle moderne sistematiche con movimento reciprocante

• GlidePath meccanico con strumenti reciprocanti (Gold Glider & R Pilot)

• Sistematiche WaveOne Gold e Reciproc Blue

OTTURAZIONE TRIDIMENSIONALE DEL SCR: CONDENSAZIONE VERTICALE A CALDO DELLA GUTTAPERCA

• Condensazione laterale a freddo vs condensazione a caldo della guttaperca

• La tecnica ibrida di condensazione a caldo della guttaperca:

a) Il down-packing

b) Il back-filling

Sessione Pratica

Esercitazioni su denti naturali estratti e simulatori endodontici di:

a) Sagomatura canalare con sistematica in nichel-titanio con movimento reciprocante (Gold Glider, WaveOne

Gold)

b) Otturazione endodontica (Condensazione a caldo della guttaperca)

QUINTO INCONTRO

PARODONTITI SECONDARIE E PERSISTENTI

I RITRATTAMENTI: VALUTAZIONI PROGNOSTICHE, INDICAZIONI TERAPEUTICHE E PROTOCOLLI

Sessione Teorica

• I ritrattamenti ortogradi: piani di trattamento ed interdisciplinarietà

• Quando ritrattare e perchè: analisi delle principali cause di fallimento nei trattamenti/ritrattamenti endodontici

• Tecniche di rimozione dai canali radicolari dei più comuni materiali da otturazione endodontica: paste endodontiche,

cementi, guttaperca, coni d’argento, carriers-Thermafi-like, Guttacore

• I canali dimenticati e l’anatomia endodontica non sondabile

• Strumenti manuali in Ni-Ti con conicità aumentata e ISO

• Tecniche per il superamento di gradini e false strade

• Detersione e Disinfezione profonda: l’infezione intratubulare e il Biofilm

• Targets ideali di sagomatura

• Gestione dei casi clinici associati a stiramento del forame o riassorbimenti

• Biomateriali & Apical plug technique

Sessione Pratica

• Rimozione dei materiali da otturazione canalare: guttaperca, cemento

• Ritrattamento di denti otturati con otturatori con carrier Thermafil-like e/o Guttacore

• Reperimento dei canali mesiopalatino e mediano e dei canali dimenticati

• Superamento di gradini e recupero dell’anatomia endodontica apicale

• Definizione del Master Apical File nella sagomatura apicale in casi di ritrattamento ortogrado

SESTO INCONTRO

MICROENDODONZIA E RITRATTAMENTI COMPLESSI: VALUTAZIONI PROGNOSTICHE, INDICAZIONI TERAPEUTICHE E

PROTOCOLLI

• Il dissassembling corono-radicolare: rimozione di corone in oro-resina e/o metallo ceramica, pernimoncone

fusi, perni a vite, perni in fibra

• La rimozione di coni d’argento e di carriers in plastica

• Superamento e rimozione di strumenti fratturati

• Isolamento ed inquadramento prognostico delle perforazioni camerali e radicolari

Sessione Pratica (Microscopio Operatorio)

• Rimozione di vecchi restauri e/o pozzetti endocanalari in amalgama e/o composito

• Rimozione di perni-moncone fusi

• Rimozione di una vite endocanalare

• Rimozione di un perno in fibre di carbonio e/o di vetro

• Rimozione di precedenti materiali da otturazione canalare: paste endodontiche, guttaperca, cemento, coni d

’argento

• Ritrattamento di denti otturati con otturatori con carrier Thermafil-like

• Rimozione di strumenti fratturati

• Otturazione di perforazioni e apici beanti o con anatomia alterata

Esercitazione pratica su denti naturali estratti di ritrattamenti ortogradi con diversi gradi di difficoltà. Ogni partecipante potrà

eseguire tutti i ritrattamenti lavorando al microscopio operatorio; dovrà quindi preparare preventivamente denti naturali estratti

come segue:

• sagomare ed otturare i canali radicolari con guttaperca, cemento, coni d’argento, otturatori con carrier

• realizzare restauri coronali e/o pozzetti endocanalari in composito e/o amalgama

• realizzare intenzionalmente gradini, false strade e blocchi apicali

• fratturare uno strumento endodontico nei canali radicolari

SETTIMO INCONTRO

STRATEGIA RIABILITATIVA DEL DENTE TRATTATO ENDODONTICAMENTE

Sessione Teorica

• Il restauro post-endodontico ed il successo in Endodonzia: aspetti clinici ed evidenza scientifica

• Strategia riabilitativa del dente trattato endodonticamente:

a) approccio interdisciplinare

b) analisi e disegno del progetto riabilitativo

• Revisione dei materiali restaurativi: stabilità dimensionale, adesività, biocompatibilità

• Ritenzioni endocanalari

• Strategie adesive nel moderno piano di trattamento conservativo

• Stato dell’arte dei sistemi adesivi

• Isolamento del campo operatorio

• Il restauro diretto: una soluzione bio-economica

• La ricostruzione del dente trattato endodonticamente mediante l’utilizzo di perni in fibra (significato ed indicazioni)

• Preparazione e detersione del dowel-space

• I cementi

• Protocolli di cementazione dei perni in fibra

• Materiali per la ricostruzione post-endodontica del moncone protesico

• Soluzioni riabilitative e loro predicibilità a lungo termine

Sessione Pratica

• Esercitazioni su denti naturali estratti di sagomatura ed otturazione canalare

• Esercitazioni su denti naturali estratti di ricostruzione post-endodontica con perni in fibra

 

MODULO DI ISCRIZIONE I ENDO 2018

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *